Tecnologia

#visionzero

Soluzioni per la mobilità urbana di domani

minuti durante la lettura il tempo
Il trasporto urbano è destinato a cambiare in futuro. ZF ha sviluppato cinque soluzioni che renderanno le città più silenziose, pulite e sicure.
Christoph Reifenrath, settembre 11, 2017
author_image
Christoph Reifenrath è stato un giornalista televisivo e della carta stampata per 35 anni e fa parte del ZF Copy Team. Ciò che ama di più nel suo lavoro sono le ricerche su tematiche tecniche complesse.

1. Concetti di piattaforme intelligenti

1. Concetti di piattaforme intelligenti

Grazie alla vasta gamma di prodotti, ZF è in grado di offrire soluzioni di sistemi intelligenti e integrati. Si possono creare sistemi completi, sui quali implementare un'ampia serie di soluzioni di mobilità, dalle vetture elettriche compatte ai veicoli autonomi per il trasporto di distribuzione. Per la messa su strada, ai costruttori basterà aggiungere solo la carrozzeria, il sistema di batteria e il vano passeggeri.
Un sistema di trazione elettrica con un'uscita fino a 150 kW fornisce una trazione priva di emissioni a livello locale. Il gruppo propulsivo compatto è una combinazione di motore elettrico, trasmissione a due stadi, differenziale ed elettronica di potenza. Consente di risparmiare spazio grazie all'ubicazione nel sistema di assale modulare mSTARS. In questo modo, l'elettrificazione delle piattaforme dei veicoli nella produzione in serie diventa estremamente semplice e flessibile.
Il trasporto urbano beneficia anche del sistema sterzante innovativo sviluppato da ZF, che consente un'angolo di sterzata fino a 75 gradi: un aumento del 50°% rispetto agli assali anteriori tradizionali, che agevola la svolta, il parcheggio e la manovra.
La piattaforma può fornire anche i necessari sensori, una centralina di comando centrale e tutte le interfacce per i sistemi di assistenza avanzata, che spaziano dalle funzioni di guida a elevata automazione alla guida autonoma.

2. Veicoli capaci di vedere, pensare e agire

2. Veicoli capaci di vedere, pensare e agire

La competenza ZF unisce sensori ambientali quali telecamere e radar (capacità di “vedere”), centraline elettroniche (capacità di “pensare”) e meccatronica intelligente nella trazione, nell'autotelaio e nel sistema sterzante (capacità di “agire”). Il risultato è un veicolo più efficiente e sicuro.
Nella tecnologia dei sensori, ZF è in grado di offrire un'ampia gamma di sistemi complementari, dalle telecamere ai sensori LIDAR, fino ai sensori radar, sviluppati internamente o mediante joint venture o partnership strategiche. Tali sistemi consentono ai veicoli di monitorare costantemente l'ambiente e reagire con precisione e rapidità ai possibili pericoli.
Se i sensori rappresentano gli occhi del veicolo autonomo, ZF ProAl è il cervello. Sviluppata in cooperazione con lo specialista informatico Nvidia, la centralina elabora una grande mole di dati in tempo reale, adottando le giuste decisioni in pochissimi istanti. Ciò è possibile grazie all'intelligenza artificiale (IA) e all'apprendimento approfondito. I veicoli autoapprendono costantemente, acquisendo conoscenze ad ogni chilometro percorso e condividendole con gli altri veicoli attraverso il cloud. Insieme a Nvidia, ZF e ProAI permettono ora ad autovetture e veicoli industriali di sfruttare le capacità di elaborazione dati di un supercomputer, requisito essenziale per l'intelligenza artificiale e l'apprendimento approfondito.
Oltre agli occhi e al cervello, ZF fornisce anche la forza muscolare necessaria ai sistemi di guida automatizzata: attuatori meccatronici quali sistemi di trazione, sistemi frenanti, sistemi sterzanti e sistemi assale reagiscono in una frazione di secondo alla situazione del traffico corrente, eseguendo in modo preciso l'azione calcolata dalla centralina di comando.
© © ZF
Con ZF ProAI, ZF e Nvidia introducono l'intelligenza artificiale

3. Soluzioni elettriche per l'ultimo miglio

3. Soluzioni elettriche per l'ultimo miglio

I mezzi ecocompatibili quali le cargo bike elettriche, i robot per le consegne o i piccoli furgoni elettrici sono ideali per il trasporto urbano di merci. ZF contribuisce a definire la tendenza verso una mobilità urbana rispettosa dell'ambiente nell'ambito dei veicoli a due, tre e quattro ruote con peso minore di 400 chilogrammi e uscita inferiore a 15 kW. Il motore centrale a 48 volt, di recente introduzione, pesa appena 2,5 chilogrammi e ha un diametro di soli 90 millimetri. La trazione sarà disponibile in due livelli di potenza: 250 o 350 watt. Grazie alla struttura compatta e al peso ridotto, offre ai costruttori di biciclette una libertà di progettazione di gran lunga maggiore.

4. Trasporto pubblico senza emissioni locali

4. Trasporto pubblico senza emissioni locali

I grandi costruttori prevedono che nel 2030 il 60-70°% di tutti i nuovi autobus urbani sarà dotato di sistemi di trazione a emissioni zero. ZF Friedrichshafen AG offre un'ampia gamma di prodotti e servizi per l'elettrificazione dei veicoli industriali. L'attenzione è rivolta fra l'altro ai sistemi di trasmissione per i veicoli urbani con raggio limitato. L'ultima innovazione è una trasmissione centrale completamente elettrica utilizzabile su un'ampia serie di sistemi di autobus e nei camion per il trasporto merci nelle aree urbane. Si tratta di un'interessante integrazione all'assale a portale elettrico AVE 130 attualmente disponibile.
I piccoli autobus elettrici fino a 15 passeggeri potrebbero presto far dimenticare il concetto di fermate fisse e orari. Questi “people mover” serviranno le aree meno frequentate, riportando i passeggeri a casa in modo sicuro e flessibile, anche di notte. In qualità di partner della joint venture e.GO Moove, ZF lavora a un minibus a trazione elettrica, ampliabile e utilizzabile in modo universale, adatto sia al trasporto di passeggeri che commerciale.
© © ZF
L'assale a portale elettrico AVE 130 di ZF con trazione elettrica a ruote indipendenti

5. Flotte connesse in rete

5. Flotte connesse in rete

Garantire, al tempo stesso, le forniture nelle grandi città, la mobilità degli abitanti e la riduzione dell'impatto ambientale rappresenta una delle principali sfide del futuro. Una delle chiavi per riuscire in quest'impresa è un controllo e monitoraggio ottimale delle flotte di veicoli, dai taxi ai camion. Con Openmatics, ZF offre una soluzione telematica estremamente versatile e indipendente dal costruttore. Grazie a un'ampia gamma di interfacce, è in grado di comunicare con tutti i sistemi del veicolo. Il servizio risulta perciò adatto alla gestione delle flotte, alla diagnostica del veicolo e, nel caso degli autobus, anche ai sistemi di informazioni per i passeggeri e alle applicazioni multimediali. Un ulteriore grande vantaggio è dato dall'architettura aperta. I costruttori di veicoli, i fornitori e i titolari di imprese di trasporto possono programmare e impostare le proprie applicazioni per rendere il sistema fruibile anche dalle società di taxi, autonoleggio e leasing nonché dai gestori di flotte di camion e autobus.
Tuttavia, per essere perfettamente compatibili anche con la guida autonoma, questi veicoli hanno bisogno anche di un “agente” digitale di bordo in grado di svolgere compiti in modo indipendente e autorizzare pagamenti senza l'intervento del proprietario o dell'utente. Con “Car eWallet”, la soluzione ZF basata sulla tecnologia sicura blockchain, i veicoli potranno pagare automaticamente i parcheggi, riscuotere le tariffe di car-sharing, pagare presso le stazioni di ricarica o saldare la fattura al termine della consegna al veicolo.
Parola chiave sicurezza: con X2Safe, ZF offre un'altra tecnologia innovativa in grado di evitare gli incidenti nelle aree urbane. X2Safe comunica con veicoli, smartphone e smart watch, segnalando per tempo a conducenti, pedoni e ciclisti il pericolo di collisione nel traffico urbano. I sistemi autonomi o semi-autonomi a bordo del veicolo possono intervenire conseguentemente, anche effettuando manovre per evitare l'ostacolo o arresti di emergenza. L'aspetto più positivo è che l'efficacia nel prevenire gli incidenti aumenta di pari passo con il numero di persone e veicoli connessi tramite questa rete di sicurezza interattiva.
© © ZF
X2Safe segnala i potenziali pericoli ai pedoni e ai conducenti delle autovetture