Tecnologia

©ZF Friedrichshafen AG
#visionzero

Tutto completamente elettrico

minuti durante la lettura il tempo
Tags: ZeroIncidenti

Dalle biciclette agli autobus: ZF offre soluzioni di trazione elettrica per quasi tutti i veicoli. Quattro esempi.
Stefan Schrahe, agosto 14, 2017
author_image
Stefan Schrahe scrive da trent'anni su tutto ciò che si muove su quattro ruote. Nel tempo libero ama viaggiare in bici, con una predilezione per i modelli motorizzati.
Vision Zero: per ZF, questo concetto ha implicazioni che vanno ben oltre il concetto di una mobilità senza incidenti. ZF ha delineato un proprio obiettivo ispirato al concetto "zero", un obiettivo che punta ancora più in alto ed è altrettanto ambizioso: un mondo in cui i veicoli non producano più emissioni. Questo traguardo può essere raggiunto solo se tutti i mezzi di trasporto diventano elettrici. Per questo motivo, ZF offre soluzioni per la trazione elettrica in pressoché tutti i segmenti: dalla micromobilità urbana con l'uso di biciclette, ai sistemi di trazione per autobus elettrici. Quattro esempi:

1. Progetto di cooperazione per lo sviluppo di microcar

1. Progetto di cooperazione per lo sviluppo di microcar

ZF intende svolgere un ruolo chiave nel mercato in espansione della mobilità elettrica e delle microcar. In quest'ottica sta allestendo un progetto di cooperazione con le società Magura, BrakeForceOne (BFO) e Unicorn Energy. "Con esso puntiamo a ridefinire la mobilità elettrica nel settore della micromobilità a due, tre e quattro ruote”, spiega Stefan Sommer, Amministratore Delegato di ZF Friedrichshafen AG.
"Nessun altro fornitore è in grado di offrire ai clienti una gamma così ampia di soluzioni per la mobilità elettrica da un'unica fonte".
— Jörg Grotendorst, Direttore della Division E-Mobility

2. Navette per il trasporto di persone e merci

2. Navette per il trasporto di persone e merci

Autonomi, connessi e quindi incredibilmente flessibili: i veicoli e-shuttle sono destinati ad assumere un ruolo sempre maggiore nei centri urbani in futuro. Per questo motivo, ZF sta lavorando a una partnership con e.GO Mobile AG. Scopo di "e.GO Moove", joint venture con sede ad Aquisgrana, è sviluppare, produrre e distribuire un veicolo autonomo per il trasporto di merci e persone.

3. mSTARS: la nuova stella di casa ZF

3. mSTARS: la nuova stella di casa ZF

Un'altra novità è il nuovo kit modulare mSTARS per l'asse posteriore (modular Semi-Trailing Arm Rear Ssuspension). Il nuovo modulo, dotato di sospensioni posteriori multi-link, comprende un motore elettrico, una trasmissione, un differenziale e l'elettronica di potenza. "Con mSTARS, i clienti possono rispondere con grande flessibilità ai vari requisiti di mercato con un'unica variante di carrozzeria. Tali requisiti possono riguardare veicoli ibridi, veicoli con celle a combustibile o a batteria, oltre che il classico modulo a trazione integrale", spiega il dott. Holger Klein, Direttore della Division Sistemi di Autotelaio per Autovetture. ZF ha già integrato l'assale nel proprio Vision Zero Vehicle, dimostrando così con quanta rapidità sia possibile passare alle vetture elettriche o ibride ad alte prestazioni. Con 150 kilowatt (corrispondenti a circa 204 CV), il motore elettrico offre una potenza più che sufficiente per tutte le esigenze quotidiane di mobilità e con emissioni locali zero.
mSTARS integra motore elettrico, trasmissione, differenziale ed elettronica di potenza.

4. Trazione elettrica per autobus urbani

4. Trazione elettrica per autobus urbani

ZF ha lanciato l'assale a portale elettrico AVE 130 per la trazione di autobus. Su ogni ruota sono situati due motori di trazione asincroni raffreddati ad acqua. La coppia massima è di 485 newton metri ciascuno nell'avvio da fermo. Per via del rapporto di trasmissione, vi è anche una coppia d'uscita di 2 x 11.000 newton metri sulle ruote: un risultato ineguagliato dalle altre trazioni elettriche per autobus urbani attualmente disponibili. Quest'enorme potenza di trazione è sufficiente persino ad assicurare la propulsione di autobus articolati a pieno carico, anche con un unico assale a trazione elettrica.
L'assale a portale elettrico AVE 130 con due motori asincroni raffreddati ad acqua.