Tecnologia

#emobility

L'autobus elettrico: lotta all'inquinamento

minuti durante la lettura il tempo
Tags: EmissioniZero, Emobility, Efficienza
Le emissioni di veicoli sono un grande problema per tutte le città al mondo e anche il trasporto urbano è un fattore importante. Londra dimostra come l'autobus elettrico dotato di tecnologia ZF contribuisca a rendere la mobilità più ecosostenibile.
Lars Weitbrecht, ottobre 23, 2018
author_image
Lars Weitbrecht proviene dal settore musicale e dei giochi, ma oltre a tenere tra le mani un gamepad o una chitarra prova anche piacere a sentire il potere della penna e le emozioni del volante.
Anche se l'aspetto della città è cambiato molto, lo stesso non si può dire dei tipici autobus rossi a due piani per i quali Londra è famosa. Aspettate un attimo, non è vero! Per ripulire l'aria della città il gestore è in procinto di elettrificare il suo parco veicoli di autobus a due piani. Grazie all'autobus elettrico presto una delle linee funzionerà in modo totalmente elettrico. Il comprovato assale a portale elettrico AxTrax AVE di ZF contraddistingue le trazioni senza emissioni a livello locale dell'emblema del traffico urbano londinese, l'autobus a due piani. Per limitare le conseguenze del cambiamento climatico, le grandi città in tutto il mondo stanno iniziando ad impiegare autobus elettrici per i trasporti pubblici urbani – o usando autobus elettrici moderni o utilizzando kit per il retrofit come quelli che ZF presto fornirà in collaborazione con un suo partner di cooperazione.

Migliore qualità di vita nei centri urbani

La sera, la West End di Londra è praticamente più illuminata che di giorno. Cartelloni con luci di tutti i colori pubblicizzano i tanti spettacoli e musical che si tengono in questa area. I turisti assalgono la West End assetati di cultura e divertimento. Qui, sulla Tottenham Court Road, una strada a senso unico a tre corsie, fa capolinea la linea 134. I tipici autobus rossi a due piani iniziano la loro corsa a North Finchley, nella periferia di Londra, attraversando il colorato distretto di Camden. Per questo tragitto di approssimativamente 13 chilometri, gli autobus impiegano circa 60 minuti, a seconda del traffico quotidiano medio. Al momento la linea 134 raggiunge la Tottenham Court Road nella West End con un motore diesel, ma non per molto ormai.
La qualità dell'aria è un problema per molte città in tutto il mondo; e Londra non fa eccezione. Come una calamita, la città attira sempre più persone e con loro aumenta anche il numero dei veicoli in circolazione che producono emissioni pericolose. Gli scienziati e i medici stimano che in Gran Bretagna le emissioni sono concausa di 40.000 decessi ogni anno costando all'economia 20 miliardi di sterline. È tempo di fare qualcosa.
"Troppe persone soffrono a causa dell'aria inquinata di Londra. Bisogna intervenire."
— Sadiq Khan, Sindaco di Londra

Competenza di sistema per l'aria pulita

Competenza di sistema per l'aria pulita

A prescindere che i veicoli vengano usati a Londra, Los Angeles o in un'altra città del mondo, molti produttori di autobus interurbani sono pronti a lanciarsi nell'avventura dell'elettromobilità. Il Gruppo ZF con la sua spiccata competenza di sistema è un loro forte alleato in questo processo. ZF offre non solo diverse soluzioni di trazione elettrica, ma anche il software necessario e altri hardware. Il pacchetto perfettamente coordinato comprende assali, motori elettrici, inverter, l'elettronica di potenza e il comando del veicolo ed è compatibile con tutti gli autobus elettrici, garantendo in ogni caso un'efficienza energetica ottimale. Ovviamente anche i pezzi di ricambio e il servizio assistenza sono garantiti in tutto il mondo.

Pioniere per l'elettromobilità per i trasporti pubblici urbani

Già negli anni scorsi la giunta comunale di Londra ha implementato diverse contromisure. Ad esempio nel 2003 entrò in vigore il "London congestion charge", un pedaggio che devono pagare tutti i veicoli che desiderano entrare nella città. Quindi nel 2017 è stata la volta di una tassa per i veicoli più vecchi, la "Toxicity charge". A partire da aprile 2019 il centro cittadino sarà considerato una zona ambientale in cui valgono norme di emissione estremamente severe. Contemporaneamente verrà sperimentata anche l'introduzione di divieti di transito per autoveicoli con motori a combustione per determinate strade.
I trasporti pubblici urbani svolgono un ruolo chiave nella lotta all'inquinamento dell'aria. Da un po' di tempo a questa parte, il gestore "Transport for London (TfL)" ha intensificato i suoi sforzi, ponendo l'elettromobilità al centro delle sue attività. Già fin d'ora la capitale inglese vanta il parco veicoli di autobus elettrici più grande del mondo; per il 2037 tutti gli autobus interurbani funzioneranno senza emissioni a livello locale. La linea 134 raggiungerà questo traguardo già molto prima – grazie alla tecnologia ZF.
Sottotitolo: L'assale a portale elettrico AxTrax AVE di ZF presto trainerà gli autobus elettrici della famiglia di prodotti Optare Metrodecker EV senza emissioni a livello locale – nella figura nella linea 36.

Zero emissioni nella West End di Londra

Dall'estate 2019, 31 autobus a due piani a batteria del produttore britannico Optare verranno impiegati sulla tratta North Finchley – Tottenham Court Road. Gli autobus sono equipaggiati con l'assale a portale elettrico AxTrax AVE di ZF. AxTrax AVE, precedentemente noto come AVE 130, ha dato già prova del suo valore per molti anni in autobus a pianale ribassato di tutto il mondo. Solo quest'ordine per autobus elettrici da impiegare in una linea nel centro cittadino significa 1.860.000 di passeggeri-chilometri ogni anno senza emissioni a livello locale.
Effetti collaterali positivi dell'elettrificazione: poiché non è necessario né un motore supplementare né un albero cardanico, si ha bisogno di meno spazio per l'installazione della trasmissione e il peso del veicolo diminuisce. Lo spazio ricavato potrà essere sfruttato per dotare l'autobus elettrico di una batteria più potente o per accogliere un maggior numero di passeggeri – in entrambi i casi ciò si traduce in un vantaggio per l'afflusso quotidiano di pendolari.
In poche città statunitensi l'aria è così inquinata come a Los Angeles. Pertanto lo Stato della California investe in energie rinnovabili ed emette severe norme sulle emissioni.

1860000 passeggeri-chilometri,
questa è la distanza che verrà coperta a Londra ogni anno dall'autobus elettrico
equipaggiato con AxTrax AVE, senza emissioni a livello locale.

Gli autobus elettrici sono in arrivo anche nelle città statunitensi

Dall'altra parte dell'Atlantico, la percentuale di trasporto pubblico urbano elettrico è in continuo aumento. Negli Stati Uniti, tempo fa, ZF ha stipulato una forte cooperazione con il leader del mercato nordamericano per gli autobus, New Flyer of America, Inc. Per il 2020 New Flyer of America ha in programma di fornire a società di trasporto pubblico urbano di città statunitensi 100 autobus elettrici della sua linea di prodotti Xcelsior CHARGE, equipaggiati con AxTrax AVE.
Una di queste città è Los Angeles. La seconda città più grande degli Stati Uniti sta combattendo l'inquinamento dell'aria dovuto al traffico, un problema accentuato ulteriormente dalla sua posizione in una valle e dall'alta densità della popolazione. Il governo e le aziende in California pertanto stanno investendo come in nessun altro Stato in una mobilità sostenibile includendo l'infrastruttura associata, facendo dell'autobus elettrico un elemento importante di questi progetti.
L'autobus interurbano Xcelsior CHARGE di New Flyer, equipaggiato con l'assale a portale elettrico AxTrax AVE, sarà presto sulla strada.

Una trasformazione intelligente è una soluzione che consente di risparmiare denaro

Acquistare nuovi autobus urbani a trazione elettrica? Certo. Ma che si fa dell'enorme parco veicoli di autobus a motore diesel già in circolazione? La durata di un autobus urbano con un motore a combustione va dai 10 ai 14 anni. I comuni che combattono per un'aria pulita nei centri urbani non possono semplicemente sostituire così tanti autobus di questo tipo prima della fine del loro ciclo di vita con autobus elettrici dotati di una trazione senza emissioni a livello locale. I costi di questo passaggio sarebbero insostenibili. E allora che fare?
La soluzione innovativa è di trasformare gli autobus diesel esistenti adattandoli a trazioni elettriche senza emissioni a livello locale. ZF e in-tech GmbH, società del settore tecnologico di Monaco, recentemente hanno firmato un contratto di collaborazione strategica per lo sviluppo proprio di una soluzione di questo tipo. Il concetto di retrofit sviluppato congiuntamente, e-troFit al momento viene testato in un progetto pilota e il suo lancio sul mercato è previsto per il secondo trimestre 2019. La conversione di un autobus con motore a combustione in un autobus a trazione elettrica costa fino al 50 percento in meno rispetto all'acquisto di un nuovo autobus elettrico. Presupponendo una durata media di dieci anni, le società di trasporto pubblico urbano risparmieranno all'incirca altri 100.000 di euro di spese di carburante per ogni autobus.
Con prodotti come e-troFit, la versatile CeTrax central drive
o l'assale a portale elettrico AxTrax AVE, ZF aiuta i suoi clienti a raggiungere i loro traguardi climatici locali o nazionali.

In breve:

Per tenere pulita l'aria in città, il gestore del parco veicoli di autobus londinese è in procinto di elettrificare i suoi autobus. A breve una delle linee di autobus urbani funzionerà ad azionamento completamente elettrico. Il comprovato assale a portale elettrico AxTrax AVE di ZF contraddistingue le trazioni senza emissioni a livello locale dell'emblema del traffico urbano londinese, l'autobus a due piani. Per limitare le conseguenze del cambiamento climatico, le grandi città in tutto il mondo stanno elettrificando i loro autobus interurbani – o usando autobus elettrici moderni o utilizzando innovativi kit per il retrofit come quelli che ZF presto produrrà in collaborazione con un suo partner di cooperazione.