Tecnologia

#visionzero

Le grandi città hanno un ruolo importante

minuti durante la lettura il tempo
Tags: ZeroIncidenti, EmissioniZero, IntelligenzaArtificiale, Connectivity, Sicurezza, Emobility, Efficienza

L'urbanizzazione è un megatrend, in tutto il mondo l'afflusso verso le aree metropolitane non accenna ad arrestarsi – con conseguenze negative per la qualità dell'aria e della vita. Solo concetti su misura contribuiscono in modo efficace alla protezione climatica. ZF offre una vasta gamma di soluzioni e tecnologie.
Stefan Schrahe, ottobre 09, 2018
author_image
Stefan Schrahe scrive da trent'anni su tutto ciò che si muove su quattro ruote. Nel tempo libero ama viaggiare in bici, con una predilezione per i modelli motorizzati.
L'urbanizzazione è un processo impossibile da arrestare. Già oggi la popolazione si concentra soprattutto nelle aree urbane piuttosto che in quelle rurali. Nel 2050 due terzi della popolazione mondiale abiterà in città. Conseguenza sarà l'ulteriore aumento delle richieste di mobilità, con gravi ripercussioni sulla qualità dell'aria e della vita. Se non modifichiamo radicalmente il nostro modo di pensare, fino alla metà del secolo il trasporto globale e le emissioni di CO2 aumenteranno del 70%. E si osservano anche altri fatti preoccupanti: i pendolari nell'area di Los Angeles trascorrono ca. 102 ore l'anno in ingorghi. A Belfast il traffico è sull'orlo del collasso: si procede a passo d'uomo a una velocità media di 5,4 km/h. Pertanto la sfida più grande è rendere la mobilità più intelligente e più efficiente. ZF sta lavorando su tante soluzioni tecniche per la "Next Generation Mobility".

Riorganizzare la mobilità invece di proibirla

In virtù di questo sviluppo la città a misura d'auto diventerà presto un concetto superato. Ma la mobilità è un diritto fondamentale, per cui sono necessari nuovi concetti che ne consentano la riorganizzazione in base alle condizioni locali, piuttosto che imporre divieti. Anche la rete globale "C40" nella quale più di 90 megalopoli di tutto il mondo scambiano informazioni su questi concetti di mobilità ha riconosciuto questa esigenza. Senza ombra di dubbio, siamo di fronte a una tendenza globale: il futuro sarà all'insegna dell'elettromobilità e di zone senza emissioni. Un primo passo in questa direzione è l'elettrificazione delle flotte di autobus che svolgono un ruolo fondamentale nel trasporto pubblico urbano di tutte le metropoli. Per l'Amministratore Delegato di ZF Wolf-Henning Scheider un traguardo incoraggiante: "Con l'assale a portale elettrico AxTrax AVE, ZF offre una soluzione di trazione elettrica perfettamente integrabile nei concetti e nelle piattaforme di veicoli esistenti."
Insieme, le 96 città della rete C40 rappresentano il 25% del prodotto interno lordo di tutto il mondo e con più di 650 milioni di abitanti la dodicesima parte della popolazione del pianeta.

Tipizzazione: rispondere alle esigenze di megalopoli diverse

Tipizzazione: rispondere alle esigenze di megalopoli diverse

Inoltre, i problemi connessi al traffico delle diverse megalopoli sono molti diversi. Per poter pianificare concetti di mobilità di valenza globale da un lato e sviluppare prodotti su misura dall'altro, è opportuno classificarle in quattro tipi di megalopoli:
  • Il tipo di spazio A è caratterizzato da un'alta densità di popolazione in un'area relativamente piccola con una rete di trasporto pubblico urbano molto fitta.
  • Anche il tipo di spazio B è caratterizzato da un'alta densità di popolazione, ma qui il trasporto individuale è molto presente. Il trasporto pubblico urbano è di importanza secondaria.
  • Il tipo di spazio C descrive un'area urbana molto estesa con un'elevata percentuale di trasporto pubblico.
  • Il tipo di spazio C descrive un'area urbana molto estesa con un'elevata percentuale di trasporto individuale.
Ovviamente per questi tipi di città tanto diversi non sarà possibile trovare una soluzione unica per la mobilità del futuro. Ecco perché gli sviluppatori di ZF stanno lavorando su soluzioni specifiche per ogni situazione.
ZF offre una vasta gamma di soluzioni e tecnologie per tutti i tipi di megalopoli.

Taxi robot per città ad alta densità di popolazione

Taxi robot per città ad alta densità di popolazione

Per il tipo di spazio A e città come Hong Kong, ad esempio, e.GO Mover iè la soluzione ideale poiché le offerte di mobilità basate su autoveicoli spariranno dalle megalopoli di questo tipo per essere rimpiazzate da taxi robot. Nei prossimi cinque-sette anni, la richiesta di minibus completamente elettrici crescerà in tutto il mondo fino a circa un milione di veicoli all'anno.
Una base ideale per i taxi robot è l'Intelligent Dynamic Driving Chassis (IDDC). Questa piattaforma estremamente flessibile per veicoli elettrici autonomi è in grado di vedere, pensare e agire con l'aiuto di telecamere , sensori radar e LIDAR, la centralina ZF Pro AI il suo sistema frenante integrato e lo sterzo anteriore e posteriore.

Micromobilità con trazione elettrica e ABS

Micromobilità con trazione elettrica e ABS

In città del tipo di spazio B – come Bangkok – il trasporto pubblico urbano svolge un ruolo secondario. In questo caso l'attenzione si sposta principalmente su veicoli piccoli di elettromobilità. Poiché consideriamo sia la sicurezza che l'assenza di emissioni, ZF ha sviluppato un sistema di trazione elettrica per biciclette e biciclette da carico, nonché un sistema ABS. Il sistema frenante pesa solo 300 grammi e genera una pressione dei freni di 80 bar.
I taxi robot sono una componente aggiuntiva utile per questo tipo di città e poiché la loro accettazione aumenta se l'esperienza di guida è piacevole, è importante che le dinamiche longitudinali e laterali siano ben coordinate. Infatti un'accelerazione, frenate e sterzature a strappi diminuiscono velocemente la fiducia nel computer alla guida. Con cubiX, ZF pertanto ha sviluppato una tecnologia di collegamento unica che integra numerosi sistemi assali. E se è a bordo anche il sistema di ammortizzazione attiva sMOTION , cubiX è in grado perfino di controllare la dinamica verticale di taxi robot – come gli impatti dovuti a aplanarità della strada.

Nel 2015 il trasporto è stato responsabile del
23 %
delle emissioni globali di CO₂.

Funicolari intelligenti per città accidentate

Funicolari intelligenti per città accidentate

In aree urbane del tipo di spazio C il trasporto pubblico svolge un ruolo centrale. L'esempio di Bogotà mostra chiaramente che il trasporto pubblico urbano non deve necessariamente aver luogo su strada: nella capitale colombiana è in costruzione una funicolare di 3,3 chilometri per collegare un intero quartiere della città alla rete di autobus urbani – consentendo a molte persone di partecipare alla vita pubblica. Trasporti pubblici urbani come questi possono trarre vantaggio dai sistemi intelligenti di ZF. Prendiamo ad esempio La Paz (Bolivia): qui veicoli ferroviari leggeri sono dotati di trasmissioni industriali ZF che dal 2019 saranno equipaggiate con il sistema di gestione della prestazione ProVID di ZF, che consente la diagnosi remota dell'intero sistema della catena cinematica tramite il cloud ZF. Diventa così possibile ridurre i costi di manutenzione e riparazione evitando tempi di fermo inutili.

I cambi ibridi plug-in riducono le emissioni dei pendolari

I cambi ibridi plug-in riducono le emissioni dei pendolari

Il tipo di spazio D non potrà trarre vantaggio da questo sviluppo: per città che si sviluppano su aree estese caratterizzate da un intenso traffico individuale come Houston/Texas sarà più importante ridurre drasticamente il consumo e le emissioni delle autovetture tradizionali. In questi casi, tecnologie come il cambio ibrido a 8 marce di ZF possono svolgere un ruolo centrale. Con il motore elettrico di 100 chilowatt (136 CV) integrato sono possibili velocità fino a 140 km/h senza emissioni e con autonomie di 80 chilometri – a seconda della capacità della batteria. Con questa tecnologia i pendolari potrebbero viaggiare in gran parte in modo esclusivamente elettrico, contribuendo in modo decisivo a raggiungere gli obiettivi locali per la qualità dell'aria. Contemporaneamente la tecnologia ibrida consente di coprire lunghe distanze – grazie al tradizionale motore a combustione.

Furgoncini di distribuzione ecologici e puliti per la consegna all'ultimo miglio

Furgoncini di distribuzione ecologici e puliti per la consegna all'ultimo miglio

Tuttavia, risolvere i problemi del traffico urbano non ha solo a che fare con il trasporto di persone. La crescita costante dell'e-commerce – il commercio in Internet – ha fatto in modo che ormai il trasporto merce sia responsabile del 15 percento delle emissioni locali. Lo ZF Innovation Van aiuta a impedire che i furgoncini parcheggiati blocchino le strade. Questo veicolo di distribuzione completamente elettrico dotato di funzioni di guida autonoma di livello 4 è in grado di cercare autonomamente parcheggio o di raggiungere il punto di consegna successivo anche senza che il conducente sia a bordo. Ciò non solo riduce notevolmente il carico di aree di traffico insufficienti, ma anche il lavoro dei corrieri.
Wolf-Henning Scheider: 'Next Generation Mobility' non significa solo chiedersi se il trasporto individuale abbia ancora un futuro o quale sarà il tipo di mobilità che prevarrà. Per un trasporto sostenibile di persone e merci è necessario partire dalle condizioni presenti per trovare soluzioni specifiche. A contraddistinguere la nuova mobilità urbana saranno una giusta "ripartizione modale" e la combinazione di diverse modalità di trasporto. Le vie per raggiungere questo traguardo sono tante. Le soluzioni e le tecnologie di ZF tengono in considerazione questa diversità."