Valutazione dei componenti usati di veicoli industriali SACHSCriteri di restituzione

La restituzione dei componenti usati di veicoli industriali con il rimborso del deposito cauzionale e la loro rigenerazione industriale sono diventate una pratica diffusa in tutto il mondo. La procedura è semplice: quando l'officina riceve un pezzo di ricambio di sostituzione, il componente usato viene messo nell'imballaggio originale del ricambio e viene restituito tramite il canale di vendita all'ingrosso. In questo modo, fornisce la materia prima per la rigenerazione e promuove un sistema sostenibile ed orientato al futuro.

Breve panoramica dei requisiti per la restituzione dei componenti usati di veicoli industriali

I componenti usati devono essere inseriti nell'elenco dei prodotti resi e devono soddisfare una serie di requisiti tecnici minimi per essere approvati per il processo di rigenerazione. Pertanto si deve assicurare che i prodotti:

  • siano completi e non disassemblati,
  • abbiano un alloggiamento privo di danni meccanici,
  • siano privi di gravi segni di corrosione.

Restituzione dei componenti usati tramite il servizio CoremanNet

La restituzione dei componenti usati viene gestita tramite il sistema CoremanNet (www.CoremanNet.com)

Prima fase: back-in-box

Collocare i componenti usati nell'imballaggio originale intatto dei ricambi di sostituzione e tenerli in un luogo asciutto fino al momento del ritiro. I componenti usati sono così protetti nel miglior modo possibile e possono essere velocemente identificati.

Seconda fase: ritiro

Il rivenditore all'ingrosso ritira i componenti usati dai clienti. Dopodiché compila un modulo e presenta la richiesta di ritiro. L'azienda che fornisce il servizio ritira i componenti da un deposito centrale.

Terza fase: stazione di selezione

Personale competente ispeziona, identifica e valuta tutti i componenti usati arrivati nelle cosiddette stazioni di selezione. I componenti usati devono essere inseriti nell'elenco dei prodotti resi e devono soddisfare una serie di requisiti tecnici minimi per essere approvati per il processo di rigenerazione (completi, non dissassemblati, non puliti, nessun danno meccanico, nessun grave danno da corrosione). Si deve anche assicurare che le filettature, i fori dell'olio e i connettori siano protetti da eventuali danni durante il trasporto, per esempio applicando sul componente usato i cappucci di protezione del componente nuovo.

I componenti possono essere riparati solo se soddisfano tutti i criteri richiesti.

Quarta fase: nota di credito

Il verbale di selezione normalmente viene messo a disposizione in tempi molto rapidi. Il processo a cui viene sottoposto il componente usato è così concluso e viene emessa, previo accordo, una nota di credito.

Tra l'altro: CoremanNet accetta tutti i componenti usati, anche se non possono essere rigenerati, per esempio perché non sono identificabili, non sono elencati nella gamma dei ricambi o non soddisfano i requisiti tecnici minimi. Per questi componenti usati viene pagato un importo di base secondo il valore del materiale.

Ulteriori informazioni