ZF è in grado di far vedere, pensare e agire i veicoli

“VEDERE – PENSARE – AGIRE”: è questo il principio che guida l'azienda e un argomento esclusivo di vendita per le innovazioni tecnologiche. ZF adopera il suo vasto ambito di conoscenze non solo per produrre singole soluzioni per megatrend quali mobilità, sicurezza, efficienza e guida autonoma, ma anche per progettare sistemi completi e intelligenti.

Il suo vasto know-how consente all'azienda di combinare i sensori ambientali tipo telecamere e radar ("Vedere") con unità centrali di controllo elettronico nel veicolo (“Pensare”). L'intelligente meccatronica integrata nella trazione, nell'autotelaio e nel sistema sterzante converte quindi le informazioni acquisite in azioni (“Agire”).

VEDERE - CON MODERNI SENSORI AMBIENTALI

Un sistema di identificazione ambientale affidabile e preciso costituisce il primo passo verso qualsiasi sistema di guida automatizzata. Per poter reagire in modo adeguato, il sistema deve prima riconoscere la strada, la segnaletica orizzontale e gli altri utenti della strada.

Utilizzando il proprio know-how nel campo della sensoristica, ZF ha dotato il veicolo degli occhi di cui ha bisogno: telecamere all'avanguardia nonché radar e sensori LiDAR rilevano l'ambiente circostante, interagendo per fornire al veicolo un quadro più completo possibile.

PENSARE - con intelligenti unità di controllo elettronico

Le unità di controllo elettronico di ZF formano il centro informatico ad alte prestazioni e il centro di commutazione nel sistema di guida automatizzata: in altre parole sono il cervello dell'intero sistema.

Tali unità raccolgono e analizzano i segnali dei sensori sintetizzandoli in un'unica immagine tridimensionale a 360°. Le unità di controllo utilizzano quindi tali dati per calcolare in un attimo la reazione ottimale alla situazione corrispondente e decidere l'azione più idonea da parte del veicolo, analizzando se si è troppo vicinati al veicolo di fronte, se è sufficiente rallentare o se è necessario frenare.

Il software trasmette i rispettivi comandi agli attuatori meccatronici.

AGIRE - con numerosi attuatori meccatronici

Non serve a molto identificare una situazione pericolosa ed elaborare le modalità per evitarla, se non si è in grado di agire di conseguenza.

Oltre agli occhi e al cervello, ZF fornisce anche la forza muscolare necessaria ai sistemi di guida automatizzata: attuatori meccatronici quali sistemi frenanti, sterzanti e sistemi assale reagiscono in una frazione di secondo alla situazione del traffico corrente, eseguendo in modo preciso l'azione calcolata dal sistema sterzante.

È così che i veicoli possono mantenere la corsia in modo indipendente, ridurre la velocità in modo ottimale prima di una curva, eseguire manovre per entrare in parcheggi stretti e persino, come dimostrato dall'Evasive Maneuver Assist (EMA) nello ZF Innovation Truck 2016, evitare in modo autonomo un ostacolo improvviso e frenare.

Anche questi temi potrebbero interessarvi