Più efficienti che maiElettrificazione, tecnica della trasmissione, peso ridotto ed elettronica di ZF.

Consumi inferiori di carburante e meno emissioni di CO₂ sono i motori dello sviluppo presso ZF. Il Gruppo tecnologico si dedica intensamente alla ricerca di concetti per la mobilità efficiente del futuro. Da un lato, si concentra sull'ottimizzazione dei motori a combustione con efficienti sistemi di trasmissione come pure componenti della catena cinematica che supportano il principio di downsizing e, dall'altro, su ibridizzazione ed elettrificazione. Anche il peso dell'autotelaio di una vettura, ad esempio, può essere notevolmente ridotto con varie misure. I sistemi elettronici intelligenti e l'aumento del collegamento in rete con gli altri conducenti e l'ambiente circostante stanno dando un forte contributo per migliorare l'efficienza.

Elettrificazione Ibridi plug-in e trazioni completamente elettriche di ZF

Le norme più severe sulle emissioni di anidride carbonica, l'inasprimento della concorrenza e l'aumento della pressione dei costi, uniti alle aspettative dei clienti sempre più alte, richiedono un'esperienza specifica nel campo della trazione elettrica: ZF mette a disposizione la sua competenza con un approccio modulare, che soddisfa tutti i requisiti in termini di funzionalità e i requisiti commerciali delle case costruttrici di veicoli.

Il portafoglio di ZF comprende tutti i componenti per una trasmissione elettrificata economicamente conveniente, comprese le centraline e l'elettronica di potenza, dai singoli moduli ibridi ai sistemi ibridi plug-in, fino ai sistemi completamente elettrici. Questi sistemi completamente elettrici comprendono un modulo di trazione situato centralmente sull'assale, che sviluppa fino a 120 kW, e l'eTB (electric Twist Beam), che integra due motori elettrici vicino alla ruota in una sospensione posteriore semi-indipendente.

Domanda in aumento per tutte le categorie di veicoli Autovetture con efficienti cambi automatici ZF

I cambi automatici per autovetture di ZF hanno riscosso un grande successo sul mercato. Dall'inizio della produzione in serie del cambio automatico a 8 marce (8HP) nel 2009 fino alla fine del 2014, ZF ha già venduto 7,5 milioni di unità; le sedi di Saarbrücken e Gray Court (USA) producono più di 2,6 milioni di unità l'anno (dati aggiornati a metà 2015).

La tecnologia di ZF si sta imponendo anche sui veicoli con motori trasversali anteriori, che costituiscono la categoria con il maggiore potenziale di crescita al mondo. A circa due anni dall'inizio della produzione in serie, il cambio automatico a 9 marce (9HP) è diventato un successo internazionale, con al momento tre clienti e svariate applicazioni di serie.

Con ogni nuova generazione di cambi, ZF ha contribuito a ridurre il consumo di carburante e le emissioni nelle autovetture. I cambi automatici di ZF offrono inoltre comfort di guida e dinamica al massimo livello.

ZF inverte la spirale del peso Struttura leggera per il telaio delle auto

Nell'ultimo decennio, i veicoli sono diventati sempre più sicuri ed efficienti. Tuttavia, spesso il maggiore carico utile, la maggiore stabilità di marcia e le migliori proprietà di marcia dinamica implicano anche assi con un peso più elevato.

ZF lavora da diversi anni per invertire questa tendenza. L'ultima versione di una molla a balestra trasversale di guida ruota, costruita in plastica rinforzata con fibre di vetro, che ZF ha integrato in un asse posteriore leggero per le autovetture, è la dimostrazione degli sforzi compiuti. La struttura di ZF pesa circa il 13 percento in meno di una sospensione posteriore multilink. Il mantenimento del livello prestazionale nonostante la riduzione del peso è reso possibile principalmente dall'approccio olistico adottato da ZF in termini di struttura leggera.

ZF lavora da anni per ridurre il peso dei singoli componenti: ammortizzatori, bracci trasversali e pedali del freno leggeri sono stati introdotti nella produzione in serie e contribuiscono a ridurre il peso nelle autovetture.

LEADER DEL SETTORE PER LA SENSIBILITÀ DELLO STERZO SIGNIFICATIVA RIDUZIONE DEI CONSUMI DI CARBURANTE

Il servosterzo elettrico azionato dal piantone (EPS) è una tecnologia di servoassistenza innovativa che elimina il collegamento tra il sistema sterzante e il motore. Il supporto aggiuntivo alla coppia sterzante è garantito dal motore elettrico. La struttura modulare e scalabile dell'EPS azionato dal piantone non soltanto è flessibile dal punto di vista del montaggio, ma può anche essere utilizzata in modo efficiente nelle più svariate applicazioni per veicoli, riducendo allo stesso tempo i costi del ciclo di vita.

La centralina elettronica, integrata nel gruppo di azionamento, contiene gli algoritmi di controllo per creare una risposta dinamica allo sterzo, che è impossibile ottenere con lo sterzo idraulico. L'EPS azionato dal piantone monitora continuamente l'interazione del conducente tramite il volante e consuma energia soltanto per supportare il conducente quando è necessaria la servoassistenza. Questa riduzione dell'energia necessaria da parte del sistema sterzante può dare un contributo significativo alla riduzione del consumo di carburante e delle emissioni di CO².

UNA SOLUZIONE PER IL FRENO DI RECUPERO PER I VEICOLI ELETTRICI E IBRIDI

Il controllo elettronico della stabilità ESC – Hybrid, basato sul sistema modulare EBC460, è una soluzione interessante dal punto di vista dei costi per il freno di recupero per i veicoli elettrici e ibridi. Rappresenta l'integrazione della funzione di frenata elettroidraulica nella tecnologia ESC. Collaudato nella produzione in serie, il sistema comprende una solida pompa a sei pistoni che consente la frenata di recupero e combina il recupero dell'energia frenante del motore ibrido o completamente elettrico con la frenata ad attrito al fine di ridurre i consumi di carburante e le emissioni.

Il comfort per il conducente rimane inalterato anche durante tutti gli interventi della regolazione antislittamento e durante la frenata automatica e la regolazione della velocità grazie alla riduzione della rumorosità, delle vibrazioni e della ruvidità (NVH).

L'andamento della pressione è stato migliorato per le funzioni di frenata automatica. Il sistema utilizza un sistema di comando convenzionale con la capacità di rilevare la corsa del pedale, offrendo eccellenti caratteristiche in termini di costo, peso, montaggio e prestazioni.