Fantastico in città ZF Advanced Urban Vehicle

Estremamente manovrabile, privo di emissioni locali e collegato in rete con il conducente e l'ambiente: con l'Advanced Urban Vehicle, ZF dimostra il potenziale intrinseco di un'intelligente interconnessione fra singoli sistemi di assistenza alla guida e autotelaio/catena cinematica e presenta una soluzione esemplare per il trasporto privato in città nei segmenti delle utilitarie e dei veicoli compatti.

La tecnologia in dettaglio

Trova il parcheggio e parcheggia da solo: Smart Parking Assist di ZF

Il sistema non soltanto aiuta il conducente a individuare i parcheggi adatti, ma può anche eseguire in modo completamente automatico le manovre per un parcheggio parallelo o trasversale al senso di marcia.

Il sistema di aiuto per il parcheggio raccoglie i dati da dodici sensori a ultrasuoni e due sensori a infrarossi collocati nella parte anteriore, nella parte posteriore e sui fianchi del veicolo, che aiutano a trovare un parcheggio adatto. L'elettronica di comando elabora i dati e controlla tutti i sistemi coinvolti nella funzione di parcheggio, per esempio la trazione elettrica e l'angolo di sterzata necessario dell'elettrosterzo.

Durante il processo il conducente può interagire con il veicolo tramite il display nel cockpit oppure attivare la funzione di parcheggio dopo essere uscito dall'auto, usando un'applicazione su un dispositivo mobile, per esempio uno smart watch. L'Advanced Urban Vehicle cerca automaticamente un posto vuoto adatto nelle vicinanze, procedendo a passo d'uomo, quindi avvia la manovra di parcheggio, sempre in modo automatico.

L'esperienza del conducente dal cloud: ZF PreVision Cloud Assist

La funzione di assistenza alla guida ZF PreVision Cloud Assist, basata sul cloud, assicura la massima autonomia e sicurezza di guida nell'Advanced Urban Vehicle.

A differenza dei sistemi basati semplicemente su GPS, il prototipo di ZF considera non soltanto i dati della geometria e le informazioni sulla velocità massima consentita, ma a ogni viaggio memorizza nel cloud anche i dati sulla posizione del veicolo, la velocità di marcia corrente e l'accelerazione laterale e longitudinale.

Se il conducente ripercorre lo stesso tragitto, il sistema calcola la velocità ottimale per percorrere la prossima curva sulla base di questi dati empirici. Quindi, prima della curva, la funzione di assistenza riduce la coppia fino al punto in cui è possibile percorrere la curva senza ricorrere alla frenata meccanica. Così non soltanto si proteggono la batteria del veicolo e il sistema frenante, ma si aumenta la sicurezza soprattutto negli angoli ciechi.

Puramente elettrica: la trazione posteriore eTB

Nell'Advanced Urban Vehicle, la sospensione posteriore semi-indipendente eTB (electric Twist Beam) fornisce la propulsione mediante due unità di trazione compatte, una situata sulla ruota sinistra e una su quella destra, ciascuna delle quali sviluppa 40 kilowatt. Con una coppia sull'asse di 1.400 Nm e massimo 21.000 giri al minuto, il veicolo, progettato per il traffico urbano, raggiunge una velocità massima di 150 chilometri l'ora.

Anche l'asse anteriore è altamente innovativo

Gli angoli di sterzata fino a 75 gradi incrementano enormemente l'agilità e la manovrabilità del prototipo. Questo tipo di telaio riduce considerevolmente lo sforzo di sterzata durante le manovre di parcheggio e di svolta, aumentando la manovrabilità soprattutto delle utilitarie: grazie alla deviazione modificata delle ruote, il diametro di sterzata dell'Advanced Urban Vehicle è ridotto a meno di 6,50 metri.

I movimenti di sterzo sull'asse anteriore sono supportati dal sistema torque vectoring della trazione posteriore, che distribuisce la forza di trazione individualmente alle due ruote posteriori e consente al veicolo di avanzare con un angolo di sterzata così grande.

Comunicazione tramite il volante

Il conducente viene sempre informato quando interviene il sistema PreVision Cloud Assist. Il volante multifunzione utilizzato da ZF nell'Advanced Urban Vehicle prevede un display OLED (Organic Light-Emitting Diode) nella corona del volante nel campo visivo del conducente. Questo display può visualizzare svariate informazioni, per esempio di quanto la coppia viene ridotta dal sistema di assistenza alla guida in prossimità di una curva stretta e quanta coppia è nuovamente disponibile all'uscita dalla curva.

Il conducente rimane tuttavia in contatto diretto con l'Advanced Urban Vehicle anche con il sistema di riconoscimento "hands-on detection" (HOD). Questo sistema capacitivo, che copre gran parte del volante, rileva se il conducente sta tenendo saldamente il volante. La centralina elettronica integrata nel volante converte lo stato rilevato in un segnale digitale e lo trasmette alla Local Interconnect Network (LIN). A seconda della situazione, il conducente viene allertato oppure vengono attivati i sistemi di assistenza disponibili.